/ EVENTI IN CITTÀ

La II edizione di “Tennis and Friends” conquista Napoli

50000 visitatori e 7000 check-up gratuiti effettuati sono i numeri portati a casa dall’evento tenutosi al TC Napoli

di Bruno Marchionibus

Grandissimo successo per la seconda edizione napoletana di “Tennis and Friends – Salute e Sport…Sport è Salute”, la manifestazione ideata nel 2011 da Giorgio Meneschincheri, medico chirurgo e specialista in Medicina Preventiva, e tornata nel capoluogo campano dopo gli ottimi riscontri dello scorso maggio.

Da venerdì 12 a domenica 14, nell’ambito dell’evento capace di unire sport, spettacolo e prevenzione, sullo stupendo lungomare della città partenopea sono stati allestiti numerosi stand medici per effettuare controlli gratuiti (7000 check-up realizzati nell’arco del week-end) ai tanti visitatori (50000 nel corso dei tre giorni) accorsi al Tennis Club Napoli per assistere ai match di esibizione tra i Vip amanti della racchetta, nonché altri riservati alle varie federazioni sportive che prenderanno parte alle prossime Universiadi.

Tante le celebrità impegnate sulla terra rossa del circolo partenopeo, teatro in tempi relativamente recenti anche di importanti sfide di Coppa Davis come quella del 2014 alla Gran Bretagna di Andy Murray. Dalle madrine della rassegna, Veronica Maya e Maria Grazia Cucinotta, all’ex campione di casa Diego Nargiso, numero 67 ATP nel 1998, da Paolo Bonolis, acclamatissimo dal pubblico napoletano, e Max Giusti ad Andrea Perroni, Jimmy Ghione ed Angelo Mangiante, nella doppia veste di giocatore ed inviato di Sky Sport. Presenti a bordocampo anche Albano e Peppino Di Capri, la presentatrice Adriana Volpe, l’attore Maurizio Ajello ed il campione di bike trial Vittorio Brumotti, che nella giornata di sabato ha regalato al pubblico alcune delle sue celebri evoluzioni in sella alla bici.

Il fine settimana tennistico, inaugurato ufficialmente sabato mattina alla presenza del Cardinale Crescenzio Sepe, del sindaco De Magistris, del Presidente della Regione Campania e del Presidente del TC Napoli Riccardo Villari e favorito da condizioni meteorologiche migliori di quelle prospettate nei giorni precedenti dalle previsioni, ha dato dunque conferma, come dichiarato da Meneschincheri, della bontà di un’iniziativa di questo tipo, in grado di sensibilizzare un elevato numero di persone circa la necessità e l’importanza della prevenzione medica. Significative, al riguardo, le parole dell’inviato di Striscia la Notizia Jimmy Ghione: «Quando si sta bene non si pensa alla prevenzione. Invece è proprio lì che bisogna intervenire».
Nell’ambito della manifestazione, resa possibile anche grazie al patrocinio di sponsor quali la Fondazione G. Pascale, la A.O.R.N. Santobono-Pausilipon e Fondazione Santobono Pausilipon, l’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II, l’Azienda Ospedaliera Universitaria – Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, si è tenuto nella giornata di sabato anche il Torneo di doppio dei Giornalisti organizzato dall’USSI Campania; ad aggiudicarselo la coppia formata dai fratelli Alessandro ed Andrea Milone.

Prossimo obiettivo di “Tennis and Friends” è quello di portare l’evento, dopo Roma, sede fissa sin dalla prima edizione, e Napoli, in giro per l’Italia, e stando ai numeri ottenuti anno dopo anno nella Capitale e negli ultimi dodici mesi in Campania, non c’è dubbio che questo è un risultato che Meneschincheri e i suoi riusciranno a portare a casa.

Da venerdì 12 a domenica 14, nell’ambito dell’evento capace di unire sport, spettacolo e prevenzione, sullo stupendo lungomare della città partenopea sono stati allestiti numerosi stand medici per effettuare controlli gratuiti (7000 check-up realizzati nell’arco del week-end) ai tanti visitatori (50000 nel corso dei tre giorni) accorsi al Tennis Club Napoli per assistere ai match di esibizione tra i Vip amanti della racchetta, nonché altri riservati alle varie federazioni sportive che prenderanno parte alle prossime Universiadi.

pubblicato 15 aprile 2019

Potrebbe interessarti: