/ LA PRESENTAZIONE

Frosinone-Napoli: obiettivo tre punti

Gli azzurri in campo allo Stirpe per ritrovare la vittoria e mettere fine ad un periodo difficile, negativo e anche poco fortunato

di Bruno Marchionibus

Cinque gare per difendere il secondo posto

Al termine di una settimana tutt’altro che serena dal punto di vista delle critiche ricevute dopo le sconfitte interne con Arsenal ed Atalanta, il Napoli di mister Ancelotti domani sarà di scena alle 12:30 sul campo del Frosinone nell’ultimo match di quello che è stato un aprile nero per Insigne e compagni. A finire sul banco degli imputati nell’ultimo periodo, infatti, non sono stati solo i deludenti risultati della squadra partenopea, ma anche e forse soprattutto la mancanza di carattere e di idee messa in evidenza da alcune prestazioni scialbe degli azzurri. A partire dalla gara dello Stirpe, dunque, i ragazzi del mister emiliano saranno attesi da cinque incontri decisivi per riuscire a difendere il secondo posto in classifica e, non di meno, fondamentali per capire quali degli elementi ad oggi in rosa hanno davvero le carte in regola per poter continuare a far parte del progetto Napoli nel futuro.

Per i ciociari ultima chiamata per la salvezza

Gli uomini di Marco Baroni, subentrato a stagione in corso a Longo e ricordato con affetto dai tifosi azzurri per essere l’autore del gol decisivo alla Lazio nella vittoria del secondo Scudetto napoletano, versano dal canto loro in condizioni disperate di classifica. I gialloblù, infatti, distano ben dieci punti dall’Udinese quart’ultima, e per continuare a mantenere acceso il lumicino del sogno salvezza non hanno altra scelta che provare a vincere tutte le partite rimaste da qui alla fine e sperare in un crollo verticale delle concorrenti. Tra le fila dei ciociari, inoltre, sono presenti diversi calciatori formatisi nel settore giovanile partenopeo: da Camillo Ciano, che sarà out per squalifica, e Raffaele Maiello, protagonisti indiscussi della promozione in massima serie conquistata dodici mesi fa, fino a Marcello Trotta, che nel 2008 lasciò Napoli per tentare l’avventura oltremanica col Manchester City.

Goleada azzurra nell’unico precedente in Serie A

Nell’unico precedente tra le due squadre, i cui presidenti nei mesi scorsi si sono scagliati alcune frecciatine a distanza, giocato a Frosinone in massima serie, il Napoli di Sarri dilagò sui laziali per 5 a 1, ottenendo il titolo platonico di Campione d’Inverno; ad andare in rete, in quell’occasione, furono Raul Albiol, Higuain con una doppietta, Marek Hamsik e Manolo Gabbiadini. Per certi versi memorabile anche la sfida del 2006/07 in Serie B, quando in casa dei ciociari i ragazzi di Reja ottennero tre punti decisivi nella corsa alla promozione grazie al Pampa Sosa e ad un eurogol di Ivano Trotta, che ribaltarono l’iniziale vantaggio gialloblù. Il primo confronto tra le due squadre, invece, è datato 18 dicembre 2005, quando nello scontro al vertice del Girone B di Serie C1 i partenopei si imposero per 3 ad 1 con una doppietta di Bogliacino ed una rete di Inacio Pià.

pubblicato il 27 aprile 2019