L’ALTRA COPERTINA

Forza Benevento: è ora di ripartire!

La Serie B nasconde tante insidie che il Benevento dovrà affrontare con personalità, carattere ed un’adeguata programmazione

di Lorenzo Gaudiano

La scelta della copertina per la ribattuta di Napoli a Benevento non è per niente casuale. Protagonisti sono appunto il presidente della squadra sannita, Oreste Vigorito, e il direttore sportivo, Pasquale Foggia. Non poteva essere altrimenti, dopo una stagione in massima serie che al termine del girone d’andata faceva pensare ad un determinato epilogo mentre in quello di ritorno alla fine ha decretato una retrocessione in Serie B che si è rivelata sicuramente peggio di una doccia fredda.
Nonostante la disfatta e il dispiacere che ne è conseguito è arrivato ora il momento di ricominciare, guardare avanti, programmare il futuro ed indovinare le scelte per ritornare il prima possibile in Serie A. Una piazza tranquilla ma comunque calorosa come Benevento per la sua tifoseria merita di incitare la propria squadra, sia al Vigorito che in trasferta, naturalmente quando sarà possibile tornare allo stadio, per partite di grande prestigio. Lo merita la società, a cui lo stesso presidente ha saputo dare con competenza, lungimiranza e voglia di crescere sempre di più una struttura importante ed un’organizzazione efficiente in grado di competere persino con i club più titolati ed importanti che fanno parte del calcio italiano.

È risaputo che dopo una retrocessione ripartire dalla serie cadetta sia ancora più difficile, non tanto per una questione di motivazioni che potrebbero venire meno dopo aver respirato per una stagione l’aria del grande calcio ma che alla fine restano ugualmente forti, quanto per la competitività stessa del campionato di B, ogni anno sempre diversa e capace di regalare tante emozioni ma allo stesso tempo tante sorprese.
La Serie B nasconde tante insidie che il Benevento dovrà affrontare non soltanto con personalità e carattere, ma anche con un’adeguata programmazione. La forza e la determinazione del presidente Vigorito saranno vitali per la nuova stagione, così come l’abilità del ds Foggia di allestire una squadra competitiva, giovane, vogliosa e cinica.
Forse sarà difficile egemonizzare la classifica come due anni fa, ripetere un’impresa eccezionale destinata a rimanere nella storia del calcio italiano, trasformare qualcosa di semplicemente unico in un ricorso storico a cui nei più svariati campi si è ormai abituati. L’importante sarà provarci, fare tesoro dei successi e degli errori del passato per poter scrivere un futuro migliore. Un futuro in A, che il Benevento ha dimostrato per più di un girone di poter considerare tranquillamente il proprio habitat.

pubblicato su Napoli n.40 del 5 giugno 2021