© Agenzia Mosca – Magazine Napoli – 2019 – Tutti i diritti riservati

/ IL CONFRONTO

Allan – Duncan: due tuttofare della mediana

Il brasiliano ed il ghanese al servizio della squadra. Muscoli, corsa e duttilità nella gara al Mapei Stadium

di Marco Boscia

ALLAN: IL RECUPERA PALLONI PER ECCELLENZA

È un centrocampista centrale di piede destro, bravissimo in fase di interdizione e con un’ottima progressione palla al piede. Muove i primi passi in patria, più precisamente nelle giovanili del Madureira. Viene poi girato in prestito al Vasco da Gama, che nel 2009 lo acquista definitivamente per portarlo in prima squadra. Nel 2012 è la famiglia Pozzo, nota per scoprire talenti, a portarlo all’Udinese. Alle dipendenze di Guidolin diventa subito titolare e chiude la sua prima stagione con 36 presenze. Lascia il club friulano dopo tre stagioni da protagonista, insignito anche del titolo di miglior recupera palloni di tutto il campionato. De Laurentiis lo porta a Napoli nell’estate del 2015. All’ombra del Vesuvio è subito decisivo e si guadagna un posto fisso in squadra. Il suo rendimento è migliorato di anno in anno, tanto che il Ct del Brasile Tite lo ha premiato con la convocazione in nazionale nel corso di questa stagione.

DUNCAN: IL PADRONE DEL CENTROCAMPO NEROVERDE

Può giocare sia come interno destro che come interno sinistro di un centrocampo a tre, ma è capace di ricoprire tutti i ruoli della mediana. È dotato di forza muscolare e di grande corsa, caratteristiche che ne fanno un ottimo recupera palloni. Ha inoltre un buon mancino e prova spesso il tiro da fuori. Cresciuto nelle giovanili dell’Inter, con cui esordisce in prima squadra nel 2012 subentrando nei minuti finali di Pescara-Inter al posto di Walter Gargano. Viene quindi girato in prestito dal club nerazzurro al Livorno, con cui ottiene la promozione in A nei playoff, dove sigla anche un gol contro l’Empoli. Nella stagione successiva gioca 32 partite su 38 con i toscani, non riuscendo ad evitare la retrocessione a fine stagione. La Sampdoria crede in lui e lo acquisisce per una stagione a titolo temporaneo, permettendogli di continuare la sua carriera in Serie A. Dall’estate del 2015 è diventato un calciatore del Sassuolo, ed è qui che è divenuto un perno inamovibile del centrocampo.

pubblicato il 09 marzo 2019